Serve una DysonApp

Ognuno ha il suo tool preferito. Per qualsiasi cosa.

Ci sono sempre le fazioni, però:

Microsoft Office vs Google Docs

Skype / Teams vs Zoom

WhatsApp vs Telegram

E così via.

Ognuno ad elencare i vantaggi nell’utilizzo di uno strumento piuttosto che di un altro. Tutti infervorati a sostenerne le qualità come se possedessero le quote della società in questione.

Bello poter scegliere, certo.

Il problema è solo uno: che i documenti li abbiamo spalmati in N punti differenti!

Vatti a cercare il documento X che ti ha inviato Tizio, sì ma dove?
L’avrà messo su Google Drive? Oppure te l’aveva inviato tramite email, si ma quale? Quella aziendale o quella privata…oppure, no aspetta, mi sa che te l’ha messo nei files di Teams oppure no, ecco, eravate per strada e te l’ha inoltrato con WhatsApp…

Per risalire all’ubicazione, ti alleni perfino a pensare al possibile profilo psicologico della persona che ti ha inviato il file…

Marco…ha un telefono android, fanatico dell’open source, è probabile che mi abbia messo il file su Google Drive.

Roberto…fan di Microsoft, ha una foto di Bill Gates davanti alla scrivania…o su Teams oppure tramite Outlook.

Marcella… gruppo mamme…uso improprio di WhatsApp, la foto sicuro che è lì.

Alessio…millennial, mente agile e iperveloce a scrivere con cellulare…le info sono sicuro su Telegram.

E passi ore e ore a cercare dov’ è finita la roba!

Chissa’ se esiste un’ App Bidone Aspiratutto che cattura tutti i file da tutti i social, gli archivi, i cloud possibili che uno gli indica.

La DysonAPP, per essere più attuali.

Rispondi