Perché dovresti avere un sito Web

Photo by Gia Oris on Unsplash

La maggior parte di quelli che in futuro diventeranno miei clienti (e ancora non lo sanno), all’inizio non ha la percezione di come verificare il ritorno dell’investimento che si appresta a fare.

Io non ho clienti come Nike o Coca Cola o la CNN.

Abbiamo sempre in mente queste situazione al limite: design estremi, traffico sul sito illimitato, picco di utenti per ogni iniziativa intrapresa, anche la più banale.

La cruda realtà è che la maggior parte dei siti Web che gestisco è grasso che cola se arriva ad avere un traffico di 100 utenti giornalieri.
Anzi, al centesimo stappano pure lo spumante!

Per cui è ovvio che per la maggior parte dei miei futuri clienti, la domanda sia:

“Ok, mi chiedi X per realizzare il mio sito Web aziendale. Ma perché dovrei farlo?  Se do, infatti, un’occhiata alle statistiche di questi anni, in cui ho avuto solo una paginetta scamuffa di presenza, per questi 4 utenti sperduti a settimana, non so se valga la pena investire tutti questi soldi”.

Esatto. Perché dovresti farlo?

Di seguito le motivazioni che do a tutti i miei futuri clienti:

1- Devi essere presente online. DEVI.

Quanto durano le pagine gialle a casa tua? Sempre che passino ancora a consegnarle… Da me pochissimo, le prendo dalla bucalettere e le passo nel cesto della carta.

Ti sei accorto che la prima cosa che ti viene da fare quando parla qualcuno in tv o leggi un articolo o un tuo conoscente ti da un riferimento è cercarlo su Internet? E se non lo trovi, te ne dimentichi immediatamente, giusto?

Devi andarti a fare la colonscopia e non cerchi su internet se trovi informazioni sul medico che te la farà?

Hai un appuntamento con un tuo nuovo cliente e non guardi in che posto si trova la sua azienda, magari cercando anche il parcheggio su Google Map prima di  girare intorno al palazzo nella vana attesa che si liberi l’unico posto disponibile e con l’ansia che inizi la riunione?

Devi essere online, non c’è altro modo. Inventati qualcosa. Usa About.me, usa Facebook ( che  trovo imbarazzante e terribile da usare per lavoro, ma va bene, basta esserci), fatti un  profilo su Instagram, mettiti su LinkedIn, metti  la tua webcam in streaming mentre lavori…ma fa qualcosa. O finirai in discarica insieme alle pagine gialle e simili.

2- SEO, AdWords, Marketing, Content Marketing…o son soldi o è tempo, il tuo.

Se ti lamenti già per il costo del sito Web, non immaginerai mai che sei solo all’inizio! Quello è niente.

Sai come si fa a generare traffico su Internet?
E’ facilissimo.

Con due semplici cose: o soldi o tempo, il tuo. Scegli.

Hai tanti soldi, allora buttali a palate per veicolare il traffico sul tuo sito oppure, se non ne hai, crea dei contenuti sempre nuovi, sempre diversi, trasformati in un autore, un editore, un videomaker, un podcaster, spara i razzi sulla luna e spera che qualcuno li noti.

Nessuno torna due volte su un sito per vedere un’immagine sfruttatissima con due tizi in giacca e cravatta che si stringono la mano e la partita iva dell’azienda. Neanche te.

Se già hai un problema a realizzare o meno un buon sito, te ne aggiungo un altro: se vuoi del traffico, il sito è solo la base indispensabile. E da solo neanche funziona.

3- non sei la Coca Cola!

OOOh….diciamolo, com’è liberatorio! Non siamo la Coca Cola, nè la CNN! Non abbiamo i loro stessi obiettivi. Se loro vogliono rivolgersi a miliardi di utenti, poveri loro, noi no, per fortuna!

Quindi a noi del traffico non ce ne importa proprio nulla!

Quello che interessa a noi è solo questo che ti vo a illustrare.

Se dovesse capitare per uno strano gioco del caso che qualcuno cercasse il nostro nome o il nome della nostra azienda su Internet, e questo qualcuno capitasse sul nostro sito e:

a- gli facessimo una buona impressione perché sembriamo curati, logici e professionali

b- trovasse tutti i nostri indirizzi, le persone di riferimento e riuscisse a mettersi in contatto immediatamente con noi

c- ci trovasse affidabili, lo convincessimo con il racconto di ciò che abbiamo fatto, i nostri casi di studio e la nostra esperienza

d- gli piacesse il nostro stile che si accorda molto con il suo “approccio alla vita”

e soprattutto…

E- trovasse scritte tutte quelle informazioni e le risposte a tutte quelle domande banali che ogni volta che un cliente ci contatta per la prima volta ci fa, che ci occupano mezza giornata di spiegazione e che invece possiamo scrivere una volta per tutte nero su bianco a disposizione di chiunque e per sempre online.

F- se il nostro sito diventasse una piattaforma per mantenere in ordine e visibili tutte quelle informazioni che servissero a farci conoscere e ad offrire contenuti autorizzati che ci riguardano….

Ecco, se quell’unico utente riuscisse ad ottenere tutto questo dal tuo “semplice” sito Web, io mi riterrei soddisfatta e li considererei soldi ben spesi.

Posted in Design.

Rispondi