Lasciare che sia

Photo by Jeremy Bishop on Unsplash

Post molto esoterico. Se non arrivi a comprenderlo, vuol dire che non sei pronto.

Il Web è “liquido”.

Quando lo dico, le persone hanno solitamente due reazioni:

  • Ridono e pensano che sia “svampata”
  • Non ridono e pensano che io sia incompetente.

Ma il Web mi ha insegnato questo negli anni ovvero che è liquido.

I tuoi siti assumono forme diverse, è inutile che li trattieni, che li forzi. Anzi, più lo fai più otterrai dei risultati miseri. Si adatteranno ai dispositivi, ai formati, si scaricheranno lentamente oppure in un attimo, occuperanno tutto lo spazio visibile o solo una parte, avranno dei colori brillanti secondo la calibratura del monitor oppure no, potrebbero essere percepiti con colori diversi da quelli che hai scelto se la persona che li vede ha dei problemi alla vista, avranno caratteri più grandi…e così via.

Il Web è “liquido” tutto ciò che ci pubblichi su, si adatta alle esigenze di tutti. Non puoi trattenerlo. Non puoi mettere paletti. Anzi, più lo fai e più il risultato sarà deprecabile.

Sembra una maledizione e invece per chi lo asseconda è la migliore delle qualità.

Bisogna essere dei surfisti o degli esperti di arti marziali per comprendere l’atteggiamento con cui va approcciato.

Assecondare per lasciare che sia.

Posted in Design and tagged , , , , , , , , , , , , .

Rispondi