Guerrilla Design

Image by Åsa K from Pixabay

Un sacco di tempo fa, quando ho iniziato come Web designer, mi sono trovata immediatamente davanti a un bivio. O comprare tutto l’hardware e il software necessario ed essere sempre in perdita visto che, in questo settore, l’obsolescenza di tali strumenti è quasi istantanea. Oppure “craccare” tutto a tutto spiano.

Allora, questo non è un post giudicante. Ho conosciuto un sacco di professionisti che hanno scelto la seconda opzione. Se penso che un designer alle prime armi, anche solo per sperimentare un software ha solo 15 gg al massimo in alcuni casi (7 gg per Adobe!) e poi si ritrova a far fronte ad una spesa di 50 euro al mese solo per la Creative Suite Adobe….sono circa 600 l’anno solo di software…insomma, è dura. 

Hai voglia ad essere onesto. O ci vai sotto oppure ti limiti a un paio di software in croce e se ti esce fuori una richiesta extra da parte di un cliente, devi provvedere a scaricare e imparare al volo lo strumento che ti serve per quell’unica occasione, reinvestendo ogni volta. L’unico vantaggio è che adesso i software si affittano al mese e non “scadono” mai, mal che vada lo paghi e disdici…paghi e disdici…(bisognerebbe creare un app toggle dei pagamenti in modo da centralizzarli in un unica schermata!)

A me, comunque, non è mai andata giù di dover craccare qualcosa. E’ lo stesso motivo per cui non faccio una rapina, non è una questione morale, è che lo so che finirei subito nei guai perché non sono capace. So già che piglierei la versione con il virus e mi devasterei la macchina, oppure vivrei con l’ansia che qualcuno mi “sgamasse”. No, non fa per me.

Questa mia caratteristica ha influito sui miei anni a venire. Perché? Perchè mi sono SEMPRE adattata a cercare e a sperimentare software di tutti i tipi, l’importante era che avessero un prezzo onesto ( Ecco la prova ). Questo fatto oltre ad aprirmi la mente a nuove sperimentazioni, nuove impostazioni, modi diversi per ottenere i medesimi risultati, mi ha fatto diventare una dei pochi designer al mondo a non apprezzare la Suite Adobe (oltre ad un altro aneddoto privato che me la rende del tutto antipatica). La trovo old-style, presuntuosa, pesante e decisamente costosa.

Cosa posso consigliare a chi fosse alle prime armi e volesse spendere poco, ma ottenere dei risultati professionali nella grafica web?

Presto detto. Provati sulla mia pelle, ecco i software che attualmente uso e consiglio a tutti.

Prezzi onesti e prestazioni al top.

I totalmente FREE:

1- Inkscape
2- Krita

Inkscape per quello che costa (nulla) fa il suo sporco lavoro. Ok, Illustrator ha più “ciaffi”, più automatismi, più plugins, sicuro, però con Inkscape puoi fare dei lavori in vettoriale degni di questo nome, l’esportazione svg è fantastica anche perché è il suo formato nativo. Salva anche .ai. Per la maggior parte dei lavori va più che bene come tool di grafica vettoriale. E puoi condividere il lavoro anche con il grafico più pignolo della tua tipografia di fiducia esportandogli i file in .ai: non si accorgerà di nulla.

Krita! Krita lo sto studiando ora ed è meraviglioso. Ho scoperto che non solo ti permette di disegnare a mano libera, ma fa anche le animazioni ( sì i disegnini stupidi del blog sono esperimenti su Krita!). I suoi strumenti sembrano infiniti. Funziona un po’ male col testo, però ho visto che la maggior parte dei disegnatori lo usa in combinazione con Inkscape per ovviare a questo problema.

Nell’elenco non metto GIMP perchè non l’ho mai apprezzato. Lo installo e lo disinstallo di continuo. Mi sa troppo di Photoshop tarocco e, non apprezzando Photoshop, non apprezzo neanche lui.

A pagamento ONESTO:

1- Affinity designer

2- Affinity photo

Senza dubbio. Affinity mi ha conquistato. Con una 50ina di dollari l’uno per sempre, sono più che contenta. Sì, ok, non sono Photoshop non hanno diecimilioni di filtri e plugins etc. Ma infatti si aprono in un lampo e girano anche su macchine non troppo performanti!

Designer per lavorare in modo ibrido su vettoriali e raster, Photo per fotoritoccare. Si integrano perfettamente, si può passare dall’uno all’altro come se fosse un programma unico.

E l’apice di tutto:

1- Figma 

Ormai con Figma ci scrivo anche la lista della spesa. E’ una WebApp per cui non devi installarti nulla e non ti occupa neanche spazio sul disco. E’ talmente intuitivo e rapido da comprendere che non ha rivali. Io ci fo tutto, ci disegno in vettoriale, ci impagino, ci fo i mockup web, i prototipi. Fantastico per collaborare con gli altri. Attualmente sto ancora utilizzando la versione free. Più in la’ forse, quando vorrò coinvolgere più attivamente altri membri del mio team, mi sa che mi convertirò alla versione più economica quella a 12 $ al mese. Ha una community molto attiva e plugins in forte crescita. Speriamo mantenga un prezzo così onesto anche in futuro!

Perché non InVision?
Costava di più e funzionava meglio con un macOs e io, invece, ho un pc con Windows 10. Si integra infatti alla perfezione con Sketch che non esiste per pc. Peccato perché aveva un proprio un bel Design System Manager cosa a cui io ho ovviato utilizzando…

Zeroheight.com

Perchè io che sono un Designer ho un pc con Windows 10?

Prova te a resistere venti anni economizzando e provando alternative di software con un macOs e vediamo quanto saresti durato! 

macOs è per Hipster Designer e io, invece, sono una Guerrilla Designer!

Rispondi