025 Sintesi, tassonomie e si ricomincia!

Quali sono le novità di AAAI CERCASI per il 2021?
SINTESI, BASI, AMARCORD, JOLLY e naturalmente DESIGN! Ma cosa sono questi tag? Semplicemente delle tassonomie e ti permettono di saltare all’argomento che più preferisci senza doverti sorbire ogni mia paranoia.


LINKS DELLA PUNTATA

INSTAGRAM: @cercasiai
EMAIL: aaaicercasi @ gmail.com
TWITTER: @Aicercasi

Myfoglio.com è l’app di fatture freemium, sicura e completa già dalla versione non a pagamento.
Provala qui:
https://www.myfoglio.com/

Concorso 2021: inviami un email a aaaicercasi @ gmail.com con indicato cosa fai e perché sei un ascoltatore “specialissimo” e a fine 2021, se mi avrai convinto, potrai vincere un abbonamento myfoglio premium!

Ascoltala su Spreaker (ma disponibile anche su Itunes, Spotify, Google Podcast, Castbox, etc…):

Iscriviti al podcast, metti un like, scrivi una recensione, mandami un’email, inviami un segnale di fumo, batti un colpo, dammi un cenno della tua presenza!

ANCHE QUESTA TRASCRIZIONE E’ DELIRANTE…ma va bene…


Le novità. Subito secca, così. Perché questa è una delle novità della stagione.

Ho pensato, perché dilungarsi con tanti discorsi fuffa sulle questioni fondamentali?

La parola chiave quest’anno sarà SINTESI.

Poche parole, mirate.  Frasi asciutte e dritte al punto. Domande e risposte.

Perché?

Perché ho sbagliato tutto. Capita. Ho impostato il mio podcast come se fossi un coach motivazionale, ma io sono un designer e la sintesi, la struttura, le tassonomie fanno parte del mio modus operandi. E dovranno far parte anche del tuo se è questo che vuoi fare o se è questo l’argomento che ti interessa per qualche assurda ragione.

Proviamo un’altra forma di comunicazione. Ricominciamo. Tabula rasa. Il bello di questi tempi digitali è che hanno memoria breve…quindi, un colpo di spugna e si riparte, nuovi, nuovi.

Seconda parola chiave BASI

Già dalla prossima puntata tratterò argomenti di design BASICO, i Fondamentali. Iniziando dal Logo. Come si disegna un logo e cosa aspettarsi quando ti realizzano un logo.

Sì, dirai, ma io lo so fare, ma che ti metti a spiegare cose che sanno tutti.

Anche io scrivo testi ogni giorno e mi sono comprata una grammatica della lingua italiana proprio ieri.

Perché? Perché col tempo ci dimentichiamo delle regole fondamentali e ripetiamo sempre gli stessi errori.

E’ sempre un problema della memoria breve a cui accennavo prima.

Quindi troverai proprio nel titolo degli episodi la parola BASI: quando l’argomento riguarderà i fondamenti del design.

AMARCORD sarà la parola chiave degli episodi che riguarderanno i bei tempi che furono. Una rispolverata alla netiquette del 96? Un tuffo nel mare blu delle schermate di errore di Windows 2000? Un giro nostalgico nella comunicazione degli inizi? Tutto ciò riguarderà le puntate intitolate AMARCORD.

In serbo anche altre novità, ma non voglio svelare niente, perché è facile che non riesco. Parto sempre con un idea, poi a mano a mano cambio, il mio è un metodo sperimentale. Poi quando trovo qualcosa di funzionale e funzionante, consolido. E’ il mio metodo di lavoro. Procedo per tentativi.

Puntate JOLLY ovvero della serie…”e che c’entra questo?” Mi va di parlare della forma più appropriata delle teglie da pizza? Mi va di accennare al design migliore per il display dei numeri dei piani degli ascensori? Mi va di spiegare come posizionare un cartello in prossimità affinchè la gente negli sportelli pubblici capisca dove andare?

Ecco, queste puntate tratteranno di tutto questo che non so come definire…Design della vita quotidiana? JOLLY appunto.

Tutte le puntate che non avranno un TAG specifico riguarderanno ovviamente il design del web.

Perché queste classificazioni? Perché sono comode, funzionali e ti permettono di saltare all’argomento che più preferisci senza doverti sorbire ogni mia paranoia. In poche parole sono USABILI. Stiamo curando l’Usability. Facile no?

Inoltre, formano una struttura, un percorso e definire le tassonomie è il primo passo per iniziare una progettazione di qualsiasi tipo.

Cos’è una tassonomia? E’ semplicemente una classificazione.

Raccogli il materiale a disposizione e cominci a classificarlo prima per macro-sezioni  o poi per sotto-sezioni delle macro.

Una volta che hai una gerarchia di gruppi strutturata puoi iniziare a posizionarli nello spazio.

Se sei un designer questa è una forma mentis che va applicata ad ogni cosa che vedi intorno a te, all’inizio farai un po’ di fatica, dopo ti riuscirà talmente automatica che sarà impossibile evitare di farlo. E allora lì devi stare attento ai “bias”, ai pregiudizi. Ma questo è un altro problema.

Fine.

E quindi, contattami perché mi sono stancata di parlare da sola.

Tra due settimane al mercoledi, parliamo di loghi!


Posted in Podcast.

Rispondi